Come conservare il lievito di birra

Come conservare il lievito di birra? In questo brutto periodo che stiamo vivendo, l’ingrediente di cui la gente fa incetta nei supermercati è sicuramente il lievito di birra. Ormai si trova anche in panetti di 500 grammi, ma come ben saprete, è una follia pensare di usare tanto lievito in poco tempo.

Ecco quindi che arrivo in vostro soccorso con quest’articolo, dove voglio spiegarvi come fare a conservare il lievito di birra e a usarlo nei mesi a venire senza che si rovini e non si possa più utilizzare nelle varie preparazioni.

Formati di lievito di birra

Il lievito di birra è in vendita sia nel formato classico di panetto da 25 grammi di peso, sia in panetti da 500 grammi, sia in versione secca nelle bustine. Per il lievito di birra secco il problema non sussiste, poiché possiamo farne una scorta e conservarlo in dispensa tranquillamente.

Ma come conservare il lievito di birra fresco? Vediamolo insieme!

Come conservare il lievito di birra fresco

Solitamente il lievito di birra fresco si conserva per pochi giorni in frigorifero, ben chiuso nella sua confezione. Se la confezione è aperta, si mantiene per molto meno, poiché in questo caso il lievito venendo a contatto con l’aria si ricoprirà velocemente di una patina di muffa scura. Nonostante molti consiglino di continuare a usarlo togliendo la muffa con un coltello, è meglio evitare di farlo.

Da ciò che vi ho scritto, potrebbe sembrare che non conviene acquistare tanti panetti di lievito o un unico panetto grande se la fine che poi fa è questa. Ma bisogna tener conto che in periodi come questo che stiamo vivendo, il lievito di birra è parecchio difficile da trovare e, quando si trova, è facile farne scorta.

E allora come lo conserviamo? Come già vi ho detto in precedenza, è raro usare un intero panetto in una sola ricetta, soprattutto se parliamo del panetto di 500 grammi. Ecco quindi che c’è la necessità di conservare la parte rimanente.

Avete due modi a disposizione:

  1. Tagliare il lievito in pezzi piccoli, incartarle con pellicola per alimenti singolarmente e congelarle.
  2. Sbriciolare l’intero panetto, raccoglierlo in una bustina per surgelati, annodarla e riporla in freezer.

Personalmente la seconda è la soluzione che preferisco, perché quando preparo i miei lievitati è più semplice per me prelevare la quantità di lievito che mi occorre. Infatti mi basta un cucchiaino ed è anche più facile da sciogliere.

Al momento dell’uso, è fondamentale non scongelarlo! Dovete semplicemente aggiungerlo ai liquidi tiepidi della ricetta e il gioco è fatto. Non aggiungete mai il lievito in liquidi bollenti, poiché non funzionerebbe più. Tenete sempre presente che i liquidi non devono superare la temperatura di 25°C.

Conclusioni

Ora che avete capito come conservare il lievito di birra fresco, potrete farne scorta e preparare tante gustose ricette. A questo proposito vi lascio qualche idea qui:

RICETTE DOLCI E SALATE CON LIEVITO DI BIRRA

  1. PIZZETTE DA BAR DA FORNO
  2. TARALLI CALABRESI ALL’ANICE
  3. COME PREPARARE LE SCACCE RAGUSANE
  4. CORNETTI INTEGRALI AL MIELE
  5. COME FARE I CALZONI FRITTI
  6. PANE SENZA IMPASTO
  7. DANUBIO SOFFICE ALLA NUTELLA
  8. GIRELLE BRIOCHES CREMA E CIOCCOLATO.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.