Come fare i calzoni fritti

Come fare i calzoni fritti in casa? Oggi vi svelo tutti i segreti per preparare questa golosità in casa senza sbagliare un colpo. I calzoni fritti sono dei rustici a base di pasta lievitata, sofficissimi e tanto golosi. In molte zone d’Italia sono anche chiamati panzerotti e la loro farcitura classica è a base di pomodoro e mozzarella.
La farcitura può essere preparata in base ai vostri gusti e alla vostra fantasia, la cosa fondamentale da non sbagliare sarà l’impasto lievitato che, con l’aggiunta di pochissimo lievito di birra, sarà molto digeribile. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

come farei calzoni fritti
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • PorzioniPer circa 12 calzoni
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 1 kgFarina 00
  • 500 mlAcqua
  • 6 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 2 gLievito di birra fresco
  • 30 gSale

Per la farcitura

  • 300 gProvola
  • 500 mlPassata di pomodoro
  • 1 pizzicoSale

Per friggere

  • 1 lOlio di semi di girasole

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Ciotola
  • 1 Mattarello
  • 1 Coppapasta di 16-18 cm di diametro
  • 1 Casseruola
  • 1 Schiumarola
  • 1 Piatto
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. Versate la farina su una spianatoia e fate la fontana al centro, quindi unite l’acqua tiepida in cui avrete fatto sciogliere il lievito. Iniziate a impastare in modo da far assorbire il lievito, quindi unite il sale e l’olio extravergine d’oliva. Impastate molto bene il tutto fino a che non avrete ottenuto una palla liscia, elastica e omogenea.

  2. È importante non far venire mai a contatto il lievito con il sale, altrimenti l’impasto non lieviterà. Formate una palla con le mani e ponetela in una ciotola leggermente oliata. Copritela con un canovaccio da cucina ben pulito, quindi lasciate lievitare l’impasto in luogo caldo per almeno 12 ore. Usando pochissimo lievito, io impasto sempre la sera prima per il giorno dopo.

  3. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello allo spessore di circa 1 cm. Ricavate dei cerchi della dimensione che preferite (io li faccio massimo di 16-18 cm di diametro) e farciteli al centro con una cucchiaiata di passata di pomodoro e una manciata di provola.

  4. Richiudete bene i calzoni a mezzaluna e pizzicateli sul bordo in modo da chiuderli perfettamente. Se volete essere sicuri di sigillarli bene, schiacciate il bordo con i rebbi di una forchetta. In una casseruola dai bordi alti versate l’olio di semi di girasole e portatelo a temperatura.

  5. Friggetevi i calzoni all’interno fino a che non saranno ben dorati su tutti i lati. Toglieteli dall’olio con una schiumarola, quindi disponeteli su un piatto foderato con della carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

  6. Servite i calzoni fritti in tavola e buon appetito.

I consigli di Franci

·         I calzoni fritti si consumano appena pronti.

·         Se avanzano, si conservano per un giorno al massimo in dispensa.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Potete anche cuocerli in forno a 220°C per 25-30 minuti circa.

·         Non perdetevi la ricetta dell’IMPASTO PER PIZZA NAPOLETANA.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.