Come preparare le scacce ragusane

Come preparare le scacce ragusane in casa? Oggi vi svelo la ricetta di questa bontà. Inizio col dirvi che per me che sono calabrese non è stato proprio semplicissimo prepararle. Volevo troppo provarle e mi sono convinta definitivamente a mettere le mani in pasta dopo aver letto la ricetta di Mastercheffa.
Mi sono fidata di lei perché è ragusana DOC e così ho messo le mani in pasta. Non avrei potuto fare cosa migliore perché, come potete vedere voi stessi dalle foto che ho scattato, il risultato è stato davvero eccellente per me che le preparavo per la prima volta.
E poi mi sono innamorata della storia della zia Maria, leggendo tutti i suoi trucchetti mi sembrava quasi di conoscerla. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

come preparare le scacce ragusane
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • PorzioniPer 4 scacce
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 gfarina di grano duro
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 6 glievito di birra fresco
  • 10 gsale
  • q.b.acqua

Per il ripieno

  • 2 lpassata di pomodoro
  • 1 spicchioaglio
  • 4 fogliebasilico
  • 200 gcaciocavallo silano (semistagionato)
  • 200 gcaciocavallo silano (fresco)
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Ciotola
  • 1 Mattarello
  • 1 Casseruola
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere

Preparazione

  1. Preparate la salsa di pomodoro, in modo che possa essere ben fredda per poter essere disposta sull’impasto. Lasciate rosolare l’aglio schiacciato nell’olio extravergine d’oliva, quindi unite la passata di pomodoro, il sale, il pepe e il basilico. Lasciate cuocere a fuoco lento fino a che la salsa non si sarà ben addensata.

  2. Nel frattempo tagliate il caciocavallo fresco e semistagionato a fettine sottili e mettetelo da parte. Non potendo reperire il caciocavallo ragusano, che è quello che servirebbe per la ricetta originale, ho usato il caciocavallo silano e posso assicurarvi che il risultato è comunque eccellente.

  3. A questo punto preparate l’impasto. Versate la farina su una spianatoia e fate la fontana al centro. Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida, quindi unitela alla farina e iniziate a impastare. Non appena l’acqua e il lievito saranno ben assorbiti, unite il sale e continuate a impastare fino a ottenere un impasto morbido, omogeneo e non appiccicoso.

  4. Dividete l’impasto in 4 parti uguali e formate dei panetti. Sistemateli su un canovaccio ripiegato su se stesso e lasciateli lievitare ben coperti in luogo caldo per circa 3 ore. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete i panetti uno a uno e stendeteli molto sottilmente, infarinando l’impasto di tanto in tanto e schiacciando bene col mattarello fino a formare una sfoglia molto sottile.

  5. Dopo aver ottenuto la prima sfoglia, spennellate la superficie con dell’olio extravergine e ricopritela con della salsa di pomodoro. Sistemate i tocchetti di caciocavallo fresco e semistagionato, alternandoli fra loro. Ripiegate le estremità e proseguite nuovamente a spalmare la salsa di pomodoro e a farcire con il caciocavallo.

  6. Piegate nuovamente le estremità e condite con salsa di pomodoro e caciocavallo. Terminate chiudendo la scaccia come in foto e trasferitela su una leccarda ricoperta di carta forno. Eseguite le stesse operazioni con i panetti rimanenti, quindi cuocete subito le scacce in forno statico preriscaldato a 250°C per 15-20 minuti.

  7. Le scacce dovranno essere ben dorate in superficie. Toglietele dal forno e lasciatele raffreddare bene. Servitele in tavola tagliandole a fette. Ed ecco che avrete imparato come preparare le scacce ragusane.

I consigli di Franci

·         Le scacce ragusane si conservano in dispensa per 2-3 giorni al massimo.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Possono essere preparate anche senza lievito in modo da ottenere una sfoglia più croccante.

·         Sono ottime sia calde, sia fredde.

·         Non perdetevi la ricetta delle ARANCINE SICILIANE.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Come preparare le scacce ragusane”

  1. Da ragusana non posso che promuoverti: bravissima Francesca, mostrerò le foto anche alla zia Maria 😜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.