Ganache al gianduia

La ganache al gianduia è una crema molto golosa che si prepara semplicemente come la classica crema ganache, con panna calda e cioccolato fondente con la differenza che in essa vengono aggiunte le nocciole tritate e amalgamate alla perfezione.

La storia narra che la ganache nacque dall’errore di un’apprendista pasticcere che accidentalmente  verso del latte bollente in una ciotola con delle tavolette di cioccolato. Il pasticcere si accorse dell’errore e denominò il ragazzo con l’appellativo di “ganache“, che in francese significa imbecille.

Dall’errore però nacque una crema talmente buona che ancora oggi viene molto utilizzata in pasticceria. Io per esempio con la mia ganache al gianduia ho farcito un golosissimo tronchetto di Natale.

Ganache al gianduia verticale

Ganache al gianduia

Ingredienti

130 g. di nocciole tritate;

130 g. di zucchero;

150 ml. di panna;

300 g. di cioccolato fondente;

50 g. di burro.

Preparazione

Per prima cosa iniziamo a tostare le nocciole. Disporle su una leccarda ricoperta di carta da forno e metterle in forno a tostare a 200° per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo sfornarle e lasciarle raffreddare, quindi trasferirle nel bicchiere di un mixer insieme allo zucchero e frullate il tutto fino ad ottenere una pasta morbida.

Non preoccupatevi se rimarranno granelli di nocciola perché sarà piacevole sentirli in bocca e comunque non comprometteranno la riuscita della crema. Unite il cioccolato fondente spezzettato e continuate a tritare. Versate il composto ottenuto in una ciotola e unire la panna e il burro.

Cuocere a fuoco lento a bagnomaria e mescolate continuamente fino a che il cioccolato e il burro siano ben sciolti e la crema avrà un aspetto morbido e omogeneo. Lasciate raffreddare coperta da pellicola a contatto in modo che non si formi il velo in superficie. Utilizzate la ganache al gianduia per farcire o decorare i vostri dolci preferiti.

Vi dò un consiglio! La ganache al gianduia tende a solidificare in fretta, pertanto vi consiglio di prepararla solo quando siete sicuri di farcire immediatamente il dolce in modo da avere una maggiore consistenza spalmabile della crema. Stessa cosa se la utilizzate come glassa di copertura, lasciatela leggermente intiepidire e dopodiché procedete alla copertura del dolce.

Se, invece, volete decorate un dolce utilizzando il sac a poche, montate la crema e versatela nel sacco con la bocchetta da voi scelta e procedete con la decorazione.

Ganache al gianduia orizzontale

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.