Genovesi di Erice

Le genovesi di Erice, ricetta tradizionale siciliana di Maria Grammatico, sono dei dolci golosissimi a base di pasta frolla con un ripieno di crema pasticcera o ricotta. Non conoscevo questi dolcetti e mi sono trovata a prepararli grazie alla richiesta di una signora che mi segue assiduamente su facebook.
Mi chiedeva come potesse fare a non far rompere la pasta frolla in cottura. Chiaramente non conoscendo la ricetta, ho dovuto provarla per capire gli eventuali errori e così mi sono messa all’opera. Le genovesi di Erice sono legate a un unico nome, quello di Maria Grammatico, la signora che possiede la pasticceria più famosa di tutta la Sicilia.
La ricetta delle genovesi ericine è stata inventata nel convento in cui Maria crebbe ed è proprio grazie alle suore che imparò l’arte della pasticceria. Devo dire che le genovesi ericine alla ricotta sono state per me una piacevole scoperta. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

genovesi di erice ricetta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • PorzioniPer circa 10 genovesi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 125 gFarina di grano duro (semola rimacinata)
  • 125 gFarina 00
  • 100 gZucchero
  • 100 gBurro
  • 2Tuorli
  • 3 cucchiaiAcqua

Per la crema alla ricotta

  • 300 gRicotta di pecora
  • 100 gZucchero a velo

Per decorare

  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Mattarello in legno
  • Pellicola per alimenti
  • 1 Ciotola
  • 1 Setaccio
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Sac a poche

Preparazione

  1. Versate la farina setacciate su una spianatoia, fate la fontana al centro e unite lo zucchero e il burro morbido. Impastate il tutto con la punta delle dita fino a ottenere un composto sabbioso.

  2. Rifate la fontana al centro, quindi unite i tuorli e l’acqua fredda. Impastate bene il tutto fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formate una palla e avvolgetela in pellicola per alimenti, quindi riponetela in frigo a riposare per almeno 30 minuti.

  3. Nel frattempo preparare la crema. Versate la ricotta in un setaccio e setacciatela in modo da renderla più fine. Unite lo zucchero a velo setacciato e lavoratela in modo da renderla liscia e omogenea. Versate la crema in un sac a poche e mettetela in frigorifero a riposare.

  4. Trascorso il tempo di riposo, riprendete la frolla e prelevate dei pezzettoni. Ricavate un cilindro del diametro di 6 centimetri, quindi stendetelo sulla spianatoia leggermente infarinata allo spessore di circa 4 mm. Dovrete ottenere una forma ovale.

  5. Prendete il sac a poche con la crema alla ricotta e spremetene un ciuffo su un lato di pasta. Prendete l’altro lato dell’ovale e ripiegate la pasta sopra, quindi schiacciate bene intorno in modo da sigillare perfettamente il tutto, proprio come si fa con i ravioli.

  6. Usate un coppapasta o un taglia ravioli con bordo smerlato per ritagliare il biscotto. Proseguite in questo modo fino a esaurimento d’impasto e crema, quindi disponete le genovesi su una leccarda ricoperta di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 210°C per 15 minuti.

  7. Trascorso il tempo di cottura, sfornatele e lasciatele raffreddare completamente. Spolveratele di abbondante zucchero a velo e servite le genovesi di Erice in tavola.

I consigli di Franci

·         La genovesi di Erice si conservano in dispensa per 2-3 giorni al massimo.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Possono essere farcite anche con crema pasticcera.

·         Non perdetevi la ricetta dei CANNOLI SICILIANI.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.