Intrecci soffici al cacao ripieni di Nocciolata bianca

Gli intrecci soffici al cacao ripieni di nocciolata bianca sono delle brioches golosissime e super soffici, perfette per fare colazione e/o merenda. Avendo a disposizione questa deliziosa crema spalmabile, ho scelto di preparare un impasto lievitato al cacao in modo da avere un contrasto con la farcitura.
Direi che l’effetto è parecchio riuscito e vi dirò anche che i miei intrecci soffici al cacao sono andati letteralmente a ruba. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

Sponsorizzato da Rigoni di Asiago

intrecci soffici al cacao
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • PorzioniPer 10 brioches
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 650 gfarina 00
  • 50 gcacao amaro in polvere
  • 2uova
  • 100 gzucchero
  • 320 mllatte (tiepido)
  • 50 gburro
  • 10 glievito di birra fresco
  • 1 pizzicosale

Per la farcitura

  • 200 gNocciolata bianca Rigoni di Asiago

Per spennellare e decorare

  • 20 mllatte
  • 50 gzucchero (a granella)

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Ciotola
  • 1 Cucchiaino
  • 1 Leccarda
  • 1 Piatto
  • Carta forno

Preparazione

  1. Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido e unite lo zucchero. Mescolate il tutto con un cucchiaio fino al completo scioglimento di entrambi gli ingredienti. Unite le uova e continuate a mescolare. A questo punto unite la farina e il cacao ben setacciati e cominciate a impastare bene il tutto.

  2. Mentre impastate unite un pizzico di sale e trasferite tutto su una spianatoia. Continuate a impastare fino a che non avrete ottenuto un panetto liscio e omogeneo. In ultimo unite il burro morbido a pezzi. Impastate bene per incorporarlo e rendere l’impasto lucido ed elastico.

  3. Pirlate l’impasto sulla spianatoia e ponetelo in una ciotola. Coprite quest’ultima con un canovaccio, quindi lasciate lievitare il tutto in luogo caldo per 2 ore. Nel frattempo dividete la nocciolata bianca in piccole noci disposte su un piatto ricoperto di carta forno. Ponetela in congelatore.

  4. Trascorso il tempo di lievitazione, rovesciate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e dividetelo in pezzi di circa 70 grammi l’uno. Appiattite ogni pallina con il mattarello fino a formare una sorta di rettangolo. Lasciate intera la metà superiore, mentre alla base praticate due tagli in modo da formare le 3 strisce che verranno intrecciate.

  5. Al centro della metà superiore ponete una pallina di nocciolata bianca congelata. Richiudete la parte superiore a mo’ di rettangolo e intrecciate la parte inferiore. Sistemate la treccia ottenuta sulla superficie della brioche fermando bene l’estremità.

  6. Disponete la brioche su una leccarda ricoperta di carta forno e proseguite in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti. Una volta che avrete formato tutti gli intrecci, lasciateli lievitare in luogo caldo per altri 30 minuti.

  7. Trascorso questo secondo tempo di lievitazione, spennellate la superficie delle brioches con del latte e cospargete con dello zucchero a granella. Cuocete le brioches in forno statico preriscaldato a 180°C per 15 minuti. Quando il tempo di cottura sarà trascorso, sfornate le brioches e lasciatele raffreddare su una gratella.

  8. Servite gli intrecci soffici al cacao ripieni di Nocciolata bianca in tavola e buon appetito.

I consigli di Franci

·         Gli intrecci soffici al cacao ripieni di Nocciolata bianca si conservano in un sacchetto di carta fino a 3 giorni al massimo.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Per ottenere il ripieno cremoso la nocciolata va sempre congelata per almeno un paio d’ore.

·         Non perdetevi la ricetta delle SEMISFERE DI FROLLA CON RICOTTA E NOCCIOLATA.

GUARDA LA VIDEORICETTA

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.