Coniglio fritto al limone

Il coniglio fritto al limone è un secondo piatto gustoso da preparare per le occasioni speciali o semplicemente per una cena informale fra amici. Ho scelto di prepararlo dopo aver visto la puntata di Unti e Bisunti in cui Chef Rubio si trova in giro per il territorio marchigiano.

Mi ha così colpito che non potevo non provare questa delizia. È facilissimo da preparare e la marinatura la sera prima e l’impanatura il giorno successivo renderanno questo piatto ancora più gustoso.

Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

Leggi anche:

coniglio fritto al limone
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • PorzioniPer 6 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

1 coniglio (a pezzi)
4 uova
1 scorza di limone
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. pangrattato
q.b. olio di semi di girasole (per friggere)

Strumenti

Preparazione

Prendete il coniglio e dividetelo in pezzi. Se non siete molto pratici, fate eseguire quest’operazione al vostro macellaio di fiducia. Sciacquate la carne sotto l’acqua corrente, dopodiché asciugatela con un canovaccio da cucina ben pulito.

In una ciotola sbattete le uova e unite il sale, il pepe, il rosmarino e la scorza del limone. Mescolate molto bene il tutto e assicuratevi che l’uovo sia ben salato, poiché è questo che darà la giusta sapidità alla carne.

Quando il composto di uova è pronto, unitevi i pezzi di carne e rigirateli per bene nell’uovo. Quando saranno ben coperti dal composto, coprite la ciotola e lasciate marinare la carne per una notte.

Il giorno seguente, riprendete la ciotola con il coniglio e scolatelo bene dall’uovo, quindi passate tutti i pezzi di carne nel pangrattato. Schiacciate bene in modo da far aderire perfettamente la panatura, quindi sistemate la carne su un piatto da portata.

In una padella versate l’olio di semi di girasole, quindi portatelo a temperatura. Non appena sarà pronto, tuffatevi i pezzi di coniglio pochi per volta e friggeteli a fuoco basso fino a che non saranno ben dorati su tutti i lati.

Togliete la carne dall’olio e riponetela su un vassoio ricoperto di carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Servite il coniglio fritto al limone in tavola, accompagnandolo da un’insalata fresca.

I consigli di Franci

Il coniglio fritto al limone si serve in tavola ben caldo.

Si sconsiglia la congelazione.

Può essere cotto anche in forno a 200°C per 1 ora.

Non perderti la ricetta delle PENNE RIGATE AL RAGÙ DI POLLO CON ZUCCA E CAVOLFIORE.

Acquista il mio libro su AMAZON!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *