Panettone siciliano al pistacchio

Il panettone siciliano al pistacchio è un dolce super goloso e perfetto da preparare per le feste in arrivo. Quest’anno ho voluto provarci e devo dire che sono veramente soddisfatta del mio panettone al pistacchio.

Per andare sul sicuro, ho scelto di seguire la ricetta dello Chef Barbato modificando giusto qualche piccolo dettaglio.

Risultato? Il mio panettone artigianale al pistacchio è stato veramente sorprendente!

Per essere un panettone con pistacchio fatto in casa vi assicuro che era veramente buonissimo e molto soffice. E poi se adorate il pistacchio come me, dovete per forza provarlo! Curiosi di scoprire la ricetta del panettone farcito al pistacchio? Seguitemi!

Leggi anche:

panettone siciliano al pistacchio
  • DifficoltàDifficile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • PorzioniPer un panettone dqa 1 kg
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàInverno

Ingredienti

Per il lievitino

50 g farina Manitoba (o farina tecnica per panettone W 390)
15 g lievito di birra fresco
25 ml acqua

Per il 1° impasto

90 g lievitino
220 g farina Manitoba (o farina tecnica per panettone W 390)
80 g zucchero
200 ml latte
60 g tuorli
5 g miele
60 g burro

Per il 2° impasto

150 g farina Manitoba
80 g zucchero
60 g tuorli
5 g sale
10 g estratto di vaniglia
60 g burro
50 g pasta di pistacchi

Per la copertura

400 g cioccolato (al pistacchio)
50 g granella di pistacchi

Preparazione

Preparate il lievitino. Sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente. A questo punto unite il liquido alla farina e impastate bene fino a formare un panetto liscio e omogeneo. Ponete il panetto in una ciotola e lasciatelo lievitare fino a che il suo volume non sarà raddoppiato.

Primo impasto. Per prima cosa fate fondere il burro per 30 secondi al microonde e lasciatelo a temperatura ambiente. Montate la foglia nella planetaria e nella ciotola ponete il lievitino raddoppiato, il latte a temperatura ambiente e lo zucchero. Azionate la macchina e lavorate gli ingredienti per 5 minuti.

Fermate la macchina e unite il miele e la farina tutta in una volta, quindi lavorate l’impasto per 10 minuti a velocità media. A questo punto alzate la velocità della macchina e continuate a impastare fino a che le pareti della ciotola non saranno ben pulite e l’impasto sarà attaccato tutto alla foglia. Ora unite i tuorli d’uovo leggermente sbattuti in tre volte e azionate la macchina a velocità media.

Aggiungete una parte per volta solo quando la precedente sarà stata ben assorbita. Quando avrete aggiunto anche l’ultima parte di tuorli, continuate a impastare a velocità media fino a che l’impasto non si sarà staccato dalle pareti della ciotola e si sarà attaccato alla foglia. A questo punto sostituite la foglia con il gancio e continuate a impastare per 5 minuti a velocità media. Anche in questo step l’impasto dovrà staccarsi dalle pareti della ciotola e attaccarsi al gancio.

Trascorso questo tempo, abbassate la velocità e aggiungete il burro fuso a temperatura ambiente in due volte. Aggiungete la seconda parte di burro solo quando la precedente sarà stata bene assorbita. Se notate che il burro fa un po’ fatica ad assorbirsi, alzate leggermente la velocità della macchina. Non appena il burro sarà ben assorbito, aumentate la velocità della planetaria al massimo e lavorare l’impasto ancora per un paio di minuti.

L’impasto dovrà staccarsi dalle pareti della ciotola e attaccarsi al gancio. L’impasto è pronto, quindi dovrete metterlo a lievitare fino a che il suo volume non sarà triplicato. Il mio è triplicato in circa 3 ore, ma i tempi dipendono dalla temperatura che avete in casa e dal tipo di lievito utilizzato.

Secondo impasto. Anche per il secondo impasto la prima cosa che dovrete fare è sciogliere il burro. Unite l’estratto di vaniglia e mescolate bene. Versate la pasta di pistacchi in una ciotola e unite un cucchiaio di burro fuso, preso dal totale della ricetta, in modo da renderla più fluida. A questo punto sgonfiate il primo impasto e unite tutta la farina, lo zucchero e il sale.

Montate il gancio alla planetaria e impastate a velocità media per 10 minuti. Trascorso questo tempo, aggiungete le uova sempre in tre parti come avete fatto per il primo impasto, attendendo che la parte precedente sia ben assorbita prima di aggiungere la successiva. Quando le uova saranno ben assorbite, sostituite il gancio con la foglia e impastate bene fino a che l’impasto non si sarà staccato dalle pareti della ciotola e si sarà attaccato alla foglia.

Una volta eseguita quest’operazione, sostituite di nuovo la foglia con il gancio e impastate nuovamente fino a che l’impasto non si sarà staccato dalle pareti della ciotola e si sarà ben attaccato al gancio. Dopo circa 5 minuti di lavoro, unite il burro fuso in due parti. Anche in questo caso attendete che la parte precedente sia ben assorbita prima di aggiungere la successiva.

Non appena il burro sarà completamente assorbito, aggiungete la pasta di pistacchi e continuate a impastare per un paio di minuti. L’impasto è pronto, quindi potrete rovesciarlo sul piano di lavoro. Lavoratelo fino a formare una palla, aiutandovi con un tarocco se non siete molto pratici o con le mani leggermente imburrate. Lasciate riposare l’impasto sul piano di lavoro senza coprirlo per 45 minuti.

Trascorso questo tempo l’impasto si sarà ben rilassato. Ungetevi le mani con del burro e rigirate l’impasto su se stesso fino a formare nuovamente una palla. Pirlate il panettone e ponetelo nel pirottino di carta. Lasciatelo lievitare fino a che non avrà raggiunto un centimetro dal bordo.

Vi occorreranno circa 4-5 ore, ma anche qui i tempi dipenderanno dalla temperatura che avete in casa e dal lievito che avrete utilizzato.

Panettone siciliano al pistacchio: Cottura. Preriscaldate il forno a 180°C e, non appena sarà arrivato a temperatura, cuocete il panettone per 15 minuti. Trascorso questo tempo, abbassate la temperatura del forno a 160°C e proseguite la cottura per altri 30 minuti. Se durante la cottura notate che la superficie si scurisce troppo, inserite un foglio di carta alluminio e proseguite la cottura.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate il panettone e infilzatelo con lo spillone apposito. Capovolgetelo in una pentola e lasciatelo raffreddare in questo modo, coperto da un canovaccio pulito per almeno 12 ore. Quando il panettone è completamente freddo, procedete alla decorazione.

Decorazione. Sciogliete il cioccolato al pistacchio al microonde o a bagnomaria. Prendete il panettone e versate il cioccolato intiepidito sulla superficie. Spalmatelo bene e completate la decorazione con granella di pistacchi.

Il panettone siciliano al pistacchio è pronto per essere gustato in tutta la sua bontà.

I consigli di Franci

Il panettone siciliano al pistacchio si conservano per 3-4 giorni al massimo, ben chiuso in una busta per alimenti.

Si sconsiglia la congelazione.

Se non trovate il cioccolato al pistacchio, decorate la superficie facendo sciogliere del cioccolato bianco e mescolate all’interno della pasta di pistacchi.

Non perdetevi la ricetta del PANETTONE AL CIOCCOLATO.

Acquista il mio libro su AMAZON!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.