Sushi giapponese homemade

Il sushi giapponese homemade è sicuramente la moda del momento. Finalmente anch’io ho potuto provare e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta del risultato. Non starò a dirvi che fare il sushi giapponese è facile e veloce da preparare, ma posso dirvi che una volta pronto vi darà una grandissima soddisfazione!
Per essere la primissima volta che preparavo il sushi da sola, devo dire che me la sono cavata abbastanza bene. Ma quando lo rifarò metterò in pratica altri piccoli accorgimenti che secondo me porteranno a un risultato ancora migliore di questo.
Curiosi di scoprire come ho preparato la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

sushi giapponese homemade
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • PorzioniPer 4-6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 griso (per sushi)
  • 6 foglialga nori
  • 1avocado (maturo)
  • 500 gsalmone (fresco e abbattuto)
  • 500 gtonno (fresco e abbattuto)
  • 200 gformaggio fresco spalmabile (Philadelphia)
  • q.b.semi di sesamo (bianco)
  • q.b.semi di sesamo nero

Per il sushi-su

  • 70 mlaceto di riso
  • 25 gzucchero
  • 12 gsale

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Casseruola
  • 1 Ciotola
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Tappetino per sushi (Maki-su)
Se vuoi preparare il sushi in casa, ti consiglio il kit completo in bambù che trovi su Amazon qui!

Preparazione

  1. Versate il riso in una ciotola, quindi sciacqua telo ripetutamente sotto l’acqua corrente, sfregando bene i chicchi, fino a che l’acqua non sarà ben limpida. A questo punto versate il riso in una casseruola e versate pari peso di acqua.

  2. Ponete la casseruola sul piano cottura a fiamma vivace e portate l’acqua a ebollizione. Non appena l’acqua bollirà, abbassate il fuoco al minimo, coprite la pentola con un coperchio e cuocete il riso per 15 minuti senza mai sollevare il coperchio e senza mai mescolare.

  3. Trascorso il tempo di cottura, spegnete il cuoco e lasciate riposare il riso per 10 minuti, coprendo la casseruola con un canovaccio pulito. Nel frattempo preparate il sushi-su, ovvero il condimento del riso. In una ciotola versate l’aceto di riso insieme allo zucchero e al sale.

  4. Mescolate bene fino allo scioglimento degli ingredienti. Se necessario, scaldate leggermente il composto. A questo punto, sgranate il riso con un cucchiaio di legno e unite il sushi su. Mescolate molto bene in modo da distribuire il condimento e far scendere la temperatura.

  5. Per formare il sushi la temperatura ideale del riso deve aggirarsi intorno ai 35°C. Io ho preparato HOSOMAKI, TEMAKI, NIGIRI, SASHIMI e URAMAKI CALIFORNIA ROLLS. Per quanto riguarda il tonno e il salmone, vi consiglio di prenderli in pescheria già abbattuti. Se volete abbatterli voi, tenete i tranci di pesce nel freezer di casa per almeno 96 ore.

  6. HOSOMAKI: Prendete un foglio di alga nori e posizionatelo sul maki-su (tappetino in bambù). Con le mani inumidite, prelevate una porzione di riso e sistematela sull’alga distribuendolo in modo omogeneo e avendo cura di lasciare circa 1 centimetro di spazio al bordo superiore. Sistemate delle listarelle di tonno o salmone sulla superficie del riso senza eccedere. Ora sistemate anche delle listarelle di avocado. Aiutandovi con la tovaglietta, avvolgete il roll tirando verso di voi e compattando il più possibile il rotolo. Avvolgete un pezzo alla volta fino a chiudere il rotolo. Inumidite la lama liscia di un coltello e tagliate gli hosomaki allo spessore di circa 2-3 centimetri.

  7. TEMAKI: Prendete mezza foglia di alga nori e posizionatela sulla mano o su un tagliere ben asciutto. Con le mani leggermente inumidite, prendete una porzione di riso e posizionatelo sulla parte sinistra dell’alga. Schiacciate al centro con le dita in uno da formare una fossetta e disponete all’interno qualche listarella di tonno o salmone e qualche listarella di avocado. Arrotolate il foglio di alga partendo dall’angolo sinistro in basso fino all’estremità opposta. Dovrete formare un cono. Il temaki è pronto e potrete sbizzarrirvi a prepararli in tutti i modi!

  8. NIGIRI: Prendete una porzione di riso (io 30 grammi) e lavoratela fra le mani fino a farle ottenere una forma ovale con una leggera punta sul davanti. Affettate il tonno e il salmone non troppo sottilmente e disponete una fettina di pesce sulla polpettina di riso. Il nigiri è pronto e potrete preparalo anche con il branzino, se vorrete!

  9. SASHIMI: Forse il pezzo più semplice di tutti, poiché dovrete semplicemente tagliare i tranci di pesce in fette oblique e da esse ricavare delle fettine di circa 15 grammi l’una. Anche il sashimi può essere fatto con il branzino.

  10. URAMAKI CALIFORNIA ROLLS: Posizionate il foglio di alga sul tappetino di bambù. Disponete il riso e i semi di sesamo tostati bianchi e neri. Capovolgete il foglio in modo che il riso venga al di sotto. Non preoccupatevi perché non si staccherà. Farcite il roll con tonno o salmone, avocado e Philadelphia. Arrotolate con la stessa tecnica usata per gli hosomaki e chiudete il rotolo. Con la lama inumidita di un coltello, tagliate gli uramaki allo spessore di 2-3 centimetri circa.

  11. Ed ecco che così avrete imparato come fare il sushi giapponese homemade. Adesso tocca a voi sbizzarrirvi!

I consigli di Franci

·         Il sushi giapponese homemade si serve appena pronto.

·         Non può essere congelato.

·         Tutti i pezzi di sushi possono essere consumati con salsa di soia o wasabi.

·         Se volete abbattere il pesce in congelatore domestico, dovrete lasciarlo per 96 ore a -18°C.

·         Non perdetevi la ricetta dell’INSALATA DI RISO CON AVOCADO E SALMONE.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.