Tarallini mbriacuni

I tarallini mbriacuni sono degli sfizi rustici facilissimi da preparare e perfetti da sgranocchiare in qualsiasi momento della giornata. Vi ricordate dei miei mbriacuni fritti? Ebbene, la ricetta dei tarallini mbriacuni è identica.
E allora vi chiederete: “Cos’è che cambia se la ricetta è uguale?”. Facile, a cambiare è il metodo di cottura. I tarallini mbriacuni, infatti, sono cotti in forno. L’impasto è molto versatile e può essere aromatizzato a piacimento.
Curiosi di scoprire la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

tarallini mbriacuni
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • PorzioniPer circa 500 g di tarallini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 00
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Vino bianco
  • 1 pizzicoSale

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Coltello
  • 1 da forno misura standard
  • Carta forno

Preparazione

  1. Versate la farina su una spianatoia di legno e fate la fontana al centro, quindi unite il sale, l’olio extravergine d’oliva e il vino bianco.

  2. Unite l’olio extravergine e il vino alternandoli e poco alla volta, fermandovi solo quando avrete ottenuto un impasto liscio, compatto e omogeneo.

  3. Non appena avrete ottenuto la giusta consistenza dell’impasto, ricavate tanti filoncini del diametro di circa un centimetro. Da questi filoncini staccate dei pezzetti lunghi circa 10 centimetri e chiudeteli a ciambellina.

  4. Per facilitare quest’operazione, potrete usare anche il dito come misura per il buco centrale, arrotolando l’impasto intorno come se fosse un anello.

  5. Disponete le ciambelline ottenute su una leccarda ricoperta di carta forno e cuocetele in forno statico preriscaldato a 180°C per 25 minuti. Trascorso questo tempo, sfornatele e lasciatele raffreddare.

  6. I tarallini mbriacuni sono pronti per essere sgranocchiati.

I consigli di Franci

·         I tarallini mbriacuni si conservano fino a un paio di settimane, ben chiusi in un sacchetto di carta.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Possono essere preparati anche col vino rosso, ma in questo caso otterrete dei tarallini più scuri di colore.

·         Non perdetevi la ricetta dei TARALLI CALABRESI ALL’ANICE.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.