Uova ripiene alla tartara

Le uova ripiene alla tartara costituiscono un antipasto sfizioso, veloce e gustoso da preparare. Sono perfette da servire in tutte le stagioni, e ogni volta vi faranno fare bella figura con i vostri ospiti. Dopo l’ennesima preparazione, stavolta ho deciso di condividere la ricetta con voi perché meritano davvero.

Le uova ripiene alla tartara possono essere anche ottime da preparare e servire come antipasto per il pranzo di Pasqua. Mi credete se vi dico che andranno a ruba? Se ancora non siete convinti, seguitemi e scoprite la ricetta della mia nuova bontà!

Leggi anche:

uova ripiene alla tartara
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura7 Minuti
  • PorzioniPer 6-8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

8 uova
300 g tonno sott’olio
8 cucchiai maionese
200 g giardiniera (sott’aceto)

Strumenti

Preparazione

Ponete le uova in una pentola e copritele di acqua, quindi mettetele a bollire a fiamma media. Da quando l’acqua bollirà, dovranno trascorrere 7 minuti. Non appena le uova sode saranno pronte, togliete la pentola dal fuoco e mettetela sotto l’acqua corrente in modo da raffreddarle più velocemente.

Non appena le uova sode saranno completamente fredde, sgusciatele e dividete tutte le uova a metà. Nel frattempo tritate grossolanamente la giardiniera e mettetela da parte. A questo punto preparate il ripieno.

Nel bicchiere di un frullatore ponete tutti i tuorli sodi. Unite il tonno ben sgocciolato e la maionese. Frullate il tutto fino a ottenere una crema liscia, densa e omogenea. Versate tutto in una ciotola e unite la giardiniera tritata grossolanamente.

Versate la crema ottenuta in un sac a poche e riempite tutte le metà d’uova a disposizione, quindi disponetele mano a mano su un piatto da portata. Decorate a piacere con del prezzemolo fresco e servite le uova ripiene alla tartara in tavola.

I consigli di Franci

Le uova ripiene alla tartara si conservano in frigorifero per 2 giorni al massimo.

Si sconsiglia la congelazione.

Nel ripieno potrete aggiungere anche i capperi e le acciughe, se di vostro gradimento.

Non perdetevi la ricetta della FRITTATA DI ASPARAGI e della FRITTATA CON CIPOLLOTTI.

Acquista il mio libro su AMAZON!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.