Crema fritta

La crema fritta è un dolce golosissimo e facilissimo da preparare e andrà letteralmente a ruba una volta servita in tavola. Per prepararla si parte da una crema pasticcera più dura del solito, dopodiché si lascia solidificare e si taglia a cubetti.

La crema pasticcera fritta viene preparata in quasi tutte le regioni d’Italia e viene spesso servita anche come antipasto o contorno, oltre che come dessert. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

Leggi anche:

crema fritta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • PorzioniPer circa 50 quadrotti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàCarnevale

Ingredienti

Per la crema pasticcera

500 ml latte intero
4 tuorli
140 g zucchero
40 g amido di mais (maizena)
40 g farina 00
1 bustina vanillina

Per impanare e friggere

2 uova
q.b. pangrattato
q.b. olio di semi di girasole

Preparazione

Preparate la crema pasticcera alla maniera classica, quindi versate il latte in una casseruola e portatelo a bollore. Nel frattempo in una ciotola versate i tuorli con lo zucchero e la vanillina e iniziate a lavorare il tutto con una frusta a mano.

Unite l’amido di mais e la farina, quindi continuate a mescolare il composto fino a farlo diventare denso e liscio. Versate la montata di uova nel latte bollente e mescolate bene il tutto con un cucchiaio di legno fino a quando la crema non si sarà ben addensata.

Spegnete il fuoco e versate la crema ottenuta in una pirofila rivestita di carta forno. Stendetela molto bene allo spessore di circa 2 centimetri e lasciatela raffreddare per circa 2 ore a temperatura ambiente e senza coprirla in superficie, altrimenti si creerà umidità.

Non appena la crema sarà ben fredda, tagliatela a cubi con un coltello affilato. In un piatto sbattete le uova e in un altro piatto disponete il pangrattato. Passate i cubi di crema prima nel pangrattato, poi nell’uovo e poi nuovamente nel pangrattato, facendo attenzione a farlo aderire bene su tutti i lati.

Scaldate l’olio in un pentolino dai bordi alti, quindi tuffatevi i cubi di crema pochi per volta e lasciateli friggere fino a doratura. Quando i cubi saranno ben dorati, toglieteli dall’olio con una schiumarola e riponeteli su un vassoio ricoperto di carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

Servite la crema fritta in tavola appena pronta con una leggera spolverata di zucchero a velo.

I consigli di Franci

La crema fritta si conserva in dispensa per al massimo un giorno.

Si sconsiglia la congelazione.

In molte regioni d’Italia la crema fritta è servita come antipasto insieme a un fritto misto di verdure e formaggi.

Non perdetevi la ricetta delle ROSE FRITTE DI CARNEVALE.

Acquista il mio libro su AMAZON!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *