Brioches della nonna

Le brioches della nonna sono dei dolci golosissimi, facilissimi da preparare e ottimi da servire sia a colazione, sia a merenda. Io le preparo spessissimo e a casa mia spariscono sempre in fretta. È una di quelle ricette molto vecchie e proprio come la ciambella Bertolini, anche in questo caso, la ricetta si trovava dietro la bustina di un lievito per dolci.

Si chiamano brioches, ma in realtà non lo sono poiché si tratta di una pasta frolla friabilissima, così friabile al punto che si riesce a ottenere un prodotto veramente molto morbido. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

Leggi anche:

brioches della nonna
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • PorzioniPer 20 brioches
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

500 g farina 00
150 g zucchero
150 g burro
3 uova
1 bicchiere latte
1 pizzico sale
1 scorza di limone
1 bustina lievito in polvere per dolci
q.b. granella di zucchero (per decorare)

Strumenti

Preparazione

Disponete la farina sulla spianatoia e fate la fontana al centro, quindi unite lo zucchero, il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti, i tuorli, il latte, il sale, la scorza grattugiata del limone e in ultimo il lievito.

Impastate rapidamente tutti gli ingredienti fino a formare un panetto liscio e omogeneo. Avvolgetelo in un foglio di pellicola per alimenti e riponetelo in frigorifero a riposare per 30 minuti.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigorifero e formate tanti pezzetti d’impasto del peso di circa 50 grammi. Date a tutti i pezzi la forma di un cornetto e riponeteli su una leccarda ricoperta di carta da forno.

Spennellate la superficie di ogni brioches con gli albumi d’uovo avanzati e cospargetele di zucchero a granella. Cuocetele in forno statico preriscaldato a 180°C per 30 minuti. La superficie dovrà essere ben dorata.

Trascorso il tempo di cottura, sfornatele e lasciatele raffreddare. Servite le brioches della nonna in tavola a colazione e/o merenda.

I consigli di Franci

Le brioches della nonna si conservano ben chiuse in una scatola di latta fino a una settimana.

Possono essere congelate da crude e infornate all’occorrenza senza scongelarle.

Potete anche provarle al cacao, sostituendo circa 30 grammi di farina con 30 grammi di cacao amaro.

Non perdetevi la ricetta della CROSTATA DI MARMELLATA FATTA IN CASA e dei BISCOTTI DA INZUPPO DELLA NONNA.

Acquista il mio libro su AMAZON!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.